Sostituire SSD di un Mac

da | 12,Gen, 2016

Come ho spiegato in questo articolo, la prima cosa da fare per velocizzare un Mac è quella di sostituire l’hard disk interno con un SSD.  Per farlo ci sono alcune operazioni preliminari da portare a termine: vediamole insieme!

Se siete capitati su questo articolo, forse anche il vostro Mac è diventato lento e ha bisogno di essere velocizzato. Come abbiamo visto in un precedente post, se vogliamo dare nuova vita al nostro Mac e farlo diventare una scheggia, la prima cosa da fare è sostituire l’hard disk esterno con un supporto SSD, molto più veloce e performante.

160112 sostituzione ssd mac 1

Perché gli SSD sono più veloci?

La ragione elettronica del perché gli SSD siano molto più performanti di un Hard Disk tradizionale è un po’ complessa, ma può essere semplificata come segue.

Gli Hard Disk tradizionali archiviano i dati su due o più piatti magnetici, che ruotano a migliaia di giri al secondo. Sopra e sotto ciascun piatto sono presenti delle testine, che leggono e scrivono i dati. Potete paragonare il funzionamento a quello di un vecchio giradischi. Ogni volta che il computer necessita di un dato, la testina si deve muovere per posizionarsi nel punto in cui quel dato è presente.
La lentezza di questo sistema è dovuta ai tempi “tecnici” di spostamento della testina.

Gli SSD, invece, non contengono parti meccaniche: tutti i dati sono archiviati in blocchi di silicio e sono accessibili alla stessa velocità (alta velocità), indipendentemente dalla loro collocazione fisica. Mentre per l’hard disk tradizionale abbiamo usato l’esempio del giradischi, possiamo immaginare un SSD come una parete piena di luci (i dati): ad ogni luce è connesso un filo e, quando necessitiamo di un dato, tutte le luci si accenderanno al medesimo momento.
Ovviamente questa è una spiegazione molto semplificata, ma dovrebbe rendere l’idea…

Alcuni vantaggi degli SSD

Per le ragioni appena spiegate, un SSD è in grado di migliorare esponenzialmente le prestazioni del nostro Mac. Ecco una carrellata di alcuni vantaggi:

  • I tempi di avvio del computer si ridurranno significativamente
  • I programmi si apriranno molto più in fretta
  • Il salvataggio e l’apertura dei documenti non avrà i classici “tempi morti”
  • La velocità di copia e duplicazione aumenteranno

Insomma, grazie alla sostituzione del SSD sul vostro Mac, avrete una macchina come nuova. Vediamo insieme quali sono le operazioni preliminari per verificare se è possibile cambiare SSD sul vostro Mac.

160112 sostituzione ssd mac 2

Identificare il proprio Mac

Quando i clienti portano i loro computer al nostro centro di assistenza informatica, la prima cosa che facciamo è chiedere il numero di serie del Mac. Questa informazione può essere trovata cliccando sul simbolo della mela, e quindi selezionare la voce Informazioni su questo Mac.
Una volta copiata la stringa alfanumerica, potete andare su questo sito http://www.everymac.com/ultimate-mac-lookup/, incollare il testo nel campo “Enter Mac, iPod, iPhone or iPad Identifier” e cliccare su Lookup.

Possiamo avere il seriale, che è unico, oppure l’order number, che è specifico di quella macchina, oppure ancora il modello (ma attenzione! Il modello fa riferimento allo chassis, e in questo caso potremmo avere uno stesso modello con due processori diversi, o comunque l’hardware interno potrebbe essere disposto diversamente).

Una volta identificato il modello (es. iMac 22 late 2011), effettuando una ricerca su Google, possiamo acquisire tutte le informazioni necessarie e le specifiche. Come già anticipato, per la sostituzione della SSD di un Mac, è importante capire innanzitutto se la macchina supporta un SSD e in secondo luogo quale sia la RAM massima supportata.

Qualche consiglio per la ricerca?  Innanzitutto è sempre bene usare qualche parola chiave in inglese, quasi d’obbligo in questo settore. Ad esempio, possiamo effettuare una ricerca simile a “xxx SSD support” dove al posto di xxx inseriremo il nostro modello (o, ancora meglio, l’order number).

Altro consiglio: perché, già che ci siamo, non ci documentiamo anche sulla possibilità di aggiornare il sistema operativo?  Verifichiamo anche quale sia l’ultima versione di OS X supportata (mentre scrivo è El Capitan) usando il medesimo identificatore, in modo da avere una macchina assolutamente aggiornata e compatibile.  L’impossibilità di installare un OS recente può non essere un problema nell’immediato, ma può diventarlo con il passare del tempo, perché sistemi obsoleti non supportano i nuovi programmi. Per esempio, oggi non posso installlare l’ultimo iTunes se ho almeno Lion.

160112 sostituzione ssd mac 3

Quale SSD scegliere?

Ma quali sono le specifiche da tenere sott’occhio quando scegliamo un SSD? Vediamone una carrellata:

  • Velocità massima: la velocità di lettura dovrebbe attestarsi sui 400MB/s (quella di lettura sui 300MB/s)
  • Velocità reale: i produttori spesso non indicano le velocitò di lettura e scrittura reali, ma in Internet è pieno di siti contenenti test e confronti
  • Supporto al SATA III: è bene che ce l’abbiano. This is because SATA I can transfer data at 1.5 Gbps, SATA II at 3.0 Gbps, and SATA III at 6 Gbps.
  • Memoria ECC: un disco con memorie ECC (Error Correcting Code, cioè a correzione degli errori) è preferibile
  • Memorie NAND MLC: le memorie MLC (Multi Level Cell) a differenza delle SLC (Single Level Cell) possono archiviare più dati per singola cella. Questo comporta costi minori, ma maggiori errori (problema ovviabile se la memoria è ECC – vedi punto precedente)

Bisogno di aiuto?

Se non siete esperti o necessitate di una semplice consulenza, rivolgetevi al nostro centro di assistenza: i nostri tecnici provvederanno ad individuare la soluzione più adatta al vostro caso. Contattateci senza impegno!