PC di marca o Computer assemblato?

da | 14,Apr, 2015

Nell’articolo di oggi vediamo perché nella maggior parte dei casi, noi di iKong consigliamo l’acquisto di PC fissi di marca, prodotti in serie, rispetto a Computer fissi assemblati.

PC di marca o Computer assemblato?

 

I vantaggi di un PC di marca

Acquistare un PC di marca (come HP, Acer, …) rispetto a uno da assemblare ha tantissimi vantaggi! Vediamo quali sono:

…per il venditore…

Se un centro di assistenza sceglie di acquistare per il proprio cliente un assemblato, dovrà affrontare diverse difficoltà.
Innanzitutto la scelta dei vari componenti: hard disk, scheda grafica, processore… una volta individuati quelli più adatti alle esigenze del cliente, sarà necessario rivolgersi a vari rivenditori, in modo da trovare le offerte per più vantaggiose per i singoli pezzi. E’ molto difficile che lo stesso negozio abbia tutti i componenti necessari al prezzo più conveniente!
Inoltre tra ricerca dei vari pezzi, ordini diversi, spese di spedizione da sommare, attesa dei corrieri, ecc., i tempi si allungano moltissimo!
Come abbiamo scritto nel nostro articolo relativo ai Preventivi per acquisto di un PC, per noi di iKong è fondamentale essere sempre molto chiari con il cliente. Infatti non applichiamo alcuna percentuale sull’acquisto dei componenti e chiediamo al cliente di disporre un bonifico direttamente al fornitore che abbiamo individuato. A noi viene riconosciuto un importo (fisso, non dipendente dal valore della merce acquistata) per la scelta dei componenti, la gestione dell’ordine, l’installazione dei programmi, la migrazione dei dati e così via…

PC di marca o Computer assemblato?

 

… e per il cliente!

Nel caso di un PC assemblato, dovremmo chiedere ai nostri clienti di fare molti bonifici diversi! E come abbiamo detto, rivolgersi ad un unico negozio di informatica può non essere conveniente in quanto non è detto che i prezzi di tutti i componenti siano buoni!
Anche tralasciando i vari problemi di ordine economico e logistico, optare per un PC “assemblato” può alcune complicazioni anche dal punto di vista tecnico.
Partiamo dal sistema operativo: occorre installarlo anche negli assemblati, acquistando la licenza. Quella di Windows 8 PRO, ad esempio, costa circa 120 euro che dovremmo aggiungere al costo complessivo.
Invece, in un PC di marca il sistema operativo è già incluso nel costo: Lenovo, ASUS e tutti gli altri marchi di PC fissi, ottengono da Microsoft le stesse licenze a prezzi molto inferiori e il costo del sistema operativo incide molto meno sulla spesa complessiva per l’acquisto del vostro nuovo PC!
Anche dal punto di vista della compatibilità, avere un PC assemblato moltiplica le probabiltà dei problemi: non possiamo essere certi che ogni componente sia assolutamente compatibile con gli altri e in caso di problemi non avremo un unico referente a cui rivolgerci, ma dovremmo contattare i produttori dei singoli pezzi.
Invece, per un PC di marca (Acer, ad esempio), di cui sono state vendute oltre mezzo milione di unità, sarà più semplice ottenere supporto: sul sito ufficiale di Acer (e ovviamente di tutte le altre case produttrici), potremmo trovare i vari aggiornamenti, le nuove versioni dei driver, non si presenterebbero problemi di compatibilità e se qualcosa non funzionasse correttamente, sarebbe sempre possibile fare riferimento ai vari forum per verificare come risolvere i problemi noti (Per capire cosa sia un “problema noto”, pensate ad esempio alle varie questioni legate ai dispositivi Apple: i bug delle nuove versioni di iOS, le questioni legate alla scarsa tenuta della batteria o il malfunzionamenti del tasto Home, sono state problematiche largamente diffuse e altrettanto largamente trattate nei vari forum tematici)
Ultima considerazione: i prezzi delle macchine fatte in serie sono comunque estremamente vantaggiosi rispetto ad un PC assemblato, in cui al costo dei vari prezzi dovremmo comunque sommare i costi di manodopera (cioè il montaggio della computer, l’installazione del sistema operativo e dei driver, operazione che può portare via diverse ore)!

PC di marca o Computer assemblato?

 

Ma allora, a chi serve davvero un PC assemblato?

Naturalmente, c’è un certo tipo di utente per cui è indispensabile avere un PC assemblato. Chi ad esempio ha passioni specifiche o esigenze lavorative particolari: videomaker, chi si occupa di render, chi ama i videogiochi! Ma in questi casi è l’utente stesso ad essere estremamente competente nel suo settore, anche in termini di strategia di acquisto: conosce i forum tematici giusti, può confrontarsi con colleghi e amatori, sa quello che gli serve e dove trovarlo.
In questi casi particolari, il PC viene acquistato a prezzi altissimi ma creato ad hoc con diversi dischi SSD in RAID, NAS, Schede grafiche in parallelo, …

Comunque, solitamente, queste persone non si rivolgono ad un centro di assistenza, ma comprano il materiale informatico e i computer in autonomia…