Assistenza Monitor Pc a Bologna

da | 12,Nov, 2014

Lo schermo si è rotto: che fare? Sostituirlo? Farlo riparare? Ecco qualche indicazione prima di disperarvi!

A volte arrivano al nostro centro di assistenza informatica clienti a cui si è rotto il monitor del Computer e ci chiedono se possiamo ripararlo. Iniziamo con una piccola distinzione: innanzitutto la parola monitor sarebbe da utilizzare solo per i monitor dei PC desktop con case a sé stante (in pratica, quelli in cui il video vero e proprio è connesso alla “scatola” del Computer tramite un cavo).
Con una piccola licenza poetica estendiamo la parola monitor anche ai Computer all-in-one (ovvero quelli in cui il pannello è integrato nello chassis – come gli iMac di ultima generazione, per intenderci) e al caso di PC portatili (e, in questo caso, sarebbe più corretto parlare di pannelli LCD, pannelli LED, etc.); il caso dei monitor integrati verrà trattato prossimamente…

141209Assistenza-Monitor-a-Bologna2

 

Riparazione di monitor esterni

Nel caso di monitor esterno vi diamo i nostri buoni vecchi consigli: se lo schermo è in garanzia ci conviene assolutamente rivolgerci al venditore (o, se volete accorciare i tempi, di solito fate prima a rivolgervi direttamente al produttore del monitor) per farcelo riparare o sostituire.
Nel caso in cui il monitor non sia in garanzia, molte volte la riparazione non conviene… Facciamoci due “conti in tasca”: se il monitor è fuori garanzia vuole dire che ha almeno due anni di età; la diagnosi e la riparazione costano sempre almeno una cinquantina di Euro (ad essere ottimisti); un monitor di discreta qualità da 24 pollici (24 pollici!) costa sui 150€ (ad essere pessimisti); inoltre occorrerà aggiungere il tempo per la riparazione che, se bisogna aspettare l’arrivo di qualche pezzo, potrebbe essere lungo. Considerando tutti questi aspetti, non siete d’accordo anche voi che spesso, quando il monitor si rompe conviene comprarne nuovo?
Fanno eccezione i monitor professionali pagati molti soldi: in quel caso potrebbe valere la pena valutare la riparazione anche fuori garanzia, e vi conviene sentire direttamente il produttore.

 

Come diagnosticare la rottura del monitor

Per verificare che il monitor sia rotto, e per non attribuire erroneamente il problema ad un altro componente, potete seguire questi semplici step:

  • Disconnettete il monitor dal PC e connettetelo ad un altro computer (se non avete a disposizione un computer, considerate che i monitor moderni possono spesso essere attaccati al cavo TV, al decoder di Sky o a molti altri dispositivi, che ai fini delle nostre prove, vanno ugualmente bene)
  • Sostituite il cavo di alimentazione (di solito è il classico cavo dei computer: potete prenderlo in prestito da un qualunque PC fisso…) e cambiate presa elettrica
  • Provate ingressi diversi: se lo schermo era connesso tramite la porta VGA (quella blu) provate la porta DVI (quella bianca) o HDMI (quella piccola di Sky, per intenderci)
  • Verificate se le spie (le lucine) del monitor si accendono o meno: nel caso si accendano verificate se il monitor rimane completamente nero o se vi è una parvenza di illuminazione; in quest’ultimo caso verificate di non aver azzerato i settaggi (luminosità, illuminazione, contrasto, etc.)

Se tutte queste prove danno esito negativo…avrete una conferma: il monitor è rotto!

141209Assistenza-Monitor-a-Bologna

 

Una piccola statistica

Per nostra esperienza personale, la rottura di un monitor esterno è abbastanza infrequente, mentre quella degli schermi dei portatili lo è di più (essendo strumenti soggetti a spostamenti e eventuali urti e sollecitazioni – piccoli o grandi che siano).